Sai cos'è il lavoro ibrido? I 5 vantaggi di adottare questo modello nella tua azienda

Smart working, lavoro a distanza, telelavoro. Anche a te esplode la testa? È facile confondersi e non capire quale sia la scelta giusta per il tuo business.
Secondo noi la soluzione è il lavoro ibrido. Non ne hai mai sentito parlare? Non preoccuparti! In questo articolo vedremo cos'è e quali sono i vantaggi per la tua azienda, se scegli di adottarlo.

Cos'è il lavoro ibrido?

Partiamo col dire che il lavoro ibrido è la nuova frontiera, che si allontana dal modello di lavoro tradizionale.

Nasce da un mix tra il lavoro da remoto e quello in presenza.

È più di un compromesso tra vecchio e nuovo: è la sintesi che combina il meglio delle due esperienze rispondendo alle esigenze dei lavoratori e delle aziende, che sono radicalmente cambiate dopo quasi 2 anni di pandemia.

Illavoro ibrido ha molte varianti: per alcune aziende, significa permettere ad ogni dipendente di lavorare un po' in ufficio e un po' in remoto.

Altre hanno abbracciato una filosofia full Smart Working. Altre ancora lasciano libertà di scelta, ma prediligendo un approccio “office-first”, ad esempio con giorni stabiliti in presenza.

Anche se la pandemia ha profondamente rivoluzionato il modo in cui le persone si avvicinano al lavoro, non ci sono ancora modelli definiti e il lavoro ibrido è una sfida che riguarderà tutte le realtà che decidono di intraprendere questa strada.

Il valore del lavoro ibrido

Dirigenti e impiegati vedono il lavoro ibrido allo stesso modo? Non proprio.

Secondo un'indagine realizzata da McKinsey "solo il 7% di 800 degli intervistati, tra founder, CEO e dirigenti, è favorevole a prevedere tre o più giornate di lavoro da remoto.".

Per quanto riguarda i dipendenti, invece, un recente sondaggio condotto con Wakefield Research mostra che quasi la metà (47%) cercherebbe un altro lavoro se il loro datore di lavoro non adottasse un modello di lavoro flessibile.

Da un lato, abbiamo i manager ancora reticenti e, dall'altro, i dipendenti che vedono il valore del lavoro ibrido.

Che cosa precisamente li attrae di questo modello?

Scopriamo insieme alcuni vantaggi del lavoro ibrido per i dipendenti e la tua azienda.

I 5 vantaggi del lavoro ibrido

1. Aumento della produttività

Nel modello classico del lavoro faccia a faccia, le persone dovrebbero essere in servizio dalle 9 alle 18, dal lunedì al venerdì.

In un modello di lavoro ibrido, invece, i dipendenti hanno più flessibilità e possono svolgere il lavoro da dove vogliono e quando sono più produttivi.

Facciamo un esempio: alcune persone lavorano meglio la mattina presto, mentre altre sono più produttive il pomeriggio o la sera.

Facendo un altro esempio, alcuni hanno bisogno di svolgere dei task individualmente, mentre altri amano lavorare sempre in team, anche quando devono fare attività singole.

Adottando una logica in cui si lavora in funzione del raggiungimento degli obiettivi e non per occupare le canoniche otto ore lavorative, il lavoro ibrido offre molteplici vantaggi rispetto al modello classico in presenza.

2. Migliore equilibrio tra lavoro e vita privata

Secondo un recente studio di Slack, la flessibilità è una delle ragioni principali per cui i dipendenti sono attratti dal modello di lavoro ibrido.

Trovare l'equilibrio tra lavoro e vita privata diventa più facile con un modello di lavoro flessibile.

Quando i dipendenti hanno il controllo sugli orari di lavoro, sono anche in grado di gestire meglio le esigenze della vita privata, che si tratti di andare a una visita medica, fare una commissione o accompagnare i bambini in piscina.

3. Maggiore protezione della salute

Il modello di lavoro ibrido impatta positivamente anche sul sentiment post pandemia.

Secondo alcuni sondaggi, il 66% dei dipendenti si dice preoccupata rispetto al rientro in ufficio. Le persone temono per la propria salute e sicurezza.

Non c'è dubbio che un minor numero di persone sul posto di lavoro riduce significativamente la possibilità che un dipendente che ha contratto il virus possa infettare i colleghi.

Certamente, l’esibizione del Green Pass o del certificato di tampone negativo sono strumenti efficaci, ma che non tranquillizzano del tutto i dipendenti.

Nei modelli di lavoro ibridi, sapere che se un collega malato può rimanere a casa, senza compromettere le operazioni o esporre gli altri a rischi, è molto preferibile.

4. Risparmio sulle spese immobiliari

In un modello di business ibrido, il numero di persone che accedono all'ufficio allo stesso tempo è ridotto.

Per alcune aziende, questa potrebbe essere un'opportunità per considerare il trasferimento in uno spazio più piccolo, risparmiando fino al 30%.

Pensate alle spese relative alle utenze, alla pulizia e all'igienizzazione degli spazi, così come ai tagli, per esempio, all'acqua potabile o ai distributori di snack.

Meno dipendenti si traduce in meno sprechi.

Lavostra azienda potrebbe reinvestire ciò che ha risparmiato per offrire nuovi benefici ai dipendenti, aumentando il loro affetto per l'azienda e aumentando la produttività complessiva.

Ricordate: se i dipendenti sono felici e si sentono gratificati dalla loro azienda, lavorano meglio e ottengono risultati.

5. Spazio per il talento

Infine, con un modello di business ibrido, la tua azienda può assumere talenti da tutto il mondo.

Il lavoro ibrido non conosce limiti geografici e permette di assumere professionisti anche oltre i confini nazionali.

Avere accesso a un pool di talenti più ampio significa poter assumere persone altamente specializzate e verticali.

Questo si traduce in un vantaggio competitivo per la vostra organizzazione, dandovi la possibilità di entrare in nuovi mercati e garantire la produttività 24 ore su 24.